Il climaterio rappresenta una fase di transizione che segna l'inizio di un nuovo ciclo di vita per la donna, portando con sé una serie di cambiamenti non solo fisici, ma anche sociali, sessuali e familiari. Spesso, questa fase è percepita come una crisi personale che richiede alle donne di fare i conti con il passato, ripensare alla propria storia di vita e trovare nuovi significati per organizzare il presente e il futuro. In quest'ottica, diventa importante ricostruire la propria identità, il proprio ruolo sociale, familiare e sessuale.

Dal punto di vista della sessualità, la donna viene invitata a ripensare il suo modo di sentirsi donna, di interagire con l'ambiente, di interagire con il proprio corpo e con l'altro. Infatti, i cambiamenti ormonali possono influenzare la risposta sessuale delle donne nel climaterio e menopausa. Questo accade principalmente perché i livelli di estrogeni diminuiscono, il che può portare a sintomi come secchezza vaginale e la diminuzione della libido. Questi cambiamenti possono influenzare in modo significativo l'autostima e la qualità della vita delle donne, inducendole in alcuni casi ad evitare i rapporti sessuali.

La vita intima però può continuare ad essere una parte importante e soddisfacente della vita della donna e una delle soluzioni è sicuramente avere una comunicazione aperta riguardo ai propri bisogni, adattandosi alle nuove esigenze del suo corpo ed esplorando nuove forme di intimità.

In tutte le fasi della vita è fondamentale avere un rapporto sano con se stesse, conoscere il proprio corpo, informarsi e prendersi cura della propria salute. In questo articolo condivido a titolo informativo alcuni alleati per affrontare questo tema della secchezza vaginale ma ti ricordo che è sempre  utile affrontare questioni specifiche con il tuo professionista di fiducia. Ricordando che ogni donna è unica

Ecco 4 alleati che possono aiutare in caso di secchezza vaginale:

Avere una dieta ricca di fitoestrogeni

I fitoestrogeni (o estrogeni vegetali) potrebbero essere tema di un prossimo articolo interamente dedicato a loro. Ma in maniera breve possiamo dire che sono composti vegetali che possono ‘imitare’ la funzionalità degli ormoni umani, ma non solo, possono anche aiutare a regolare la secrezione di questi ultimi e ripristinare così uno stato di equilibrio. Possono quindi essere utilizzati nell'alimentazione per ridurre alcuni degli squilibri della menopausa, come la secchezza vaginale, poiché aiutano a bilanciare i livelli di estrogeni nel corpo femminile.

Pertanto, adottare una dieta ricca di fitoestrogeni può essere un modo per stimolare la lubrificazione naturale. Questi composti sono presenti nella soia, nei semi di lino, nelle mandorle, nei semi di girasole, nei semi di sesamo, anacardi, nocciole e pistacchi. Sono presenti anche nelle frutte secche come datteri, prugne e albicocche, nei vegetali come cavolfiori, broccoli, cavolini di Bruxelles e cavoli, nei cereali integrali come riso, avena, orzo, quinoa, segale e crusca di frumento e nei legumi come ceci, lenticchie, fagioli rossi e piselli.

Yoni Egg

Le Yoni Eggs sono gemme di cristallo fatte a forma di uovo per essere inserite all'interno della vagina. Si tratta di una eredità di tradizioni ancestrali tramandate, principalmente dalla scuola tantrica cinese taoista e dalla tradizione messicana. 

In sintesi sono uno strumento per lavorare in modo profondo, intimo, sacro, giocoso e sessuale sulla connessione con il tuo utero e con la tua yoni. Il termine yoni, viene dal sanscrito, designa sia la vulva nel suo aspetto visibile, sia il suo corrispondente interno, intimo e nascosto, il complesso mondo che abita il ventre femminile. 

Foglie di Lampone

Le foglie di lampone sono consigliate non solo per la problematica della mancanza di lubrificazione, ma per grande parte dei disturbi che accompagnano il periodo della menopausa come la irregolarità del ciclo, le vampate e gli sbalzi d’umore. Vantano anche proprietà afrodisiache, aumentando la libido femminile. Infatti, si crede che non sia un caso che i frutti di questa pianta ci ricordano proprio l’utero. 

Le foglie di lampone possono portare diversi benefici per la salute del ciclo ormonale femminile e sono indicate per una serie di altri squilibri, come in caso di amenorrea, ossia la mancanza di mestruazioni, nelle irregolarità del ciclo mestruale, nel trattamento delle cisti ovariche, dell’ovaio policistico e dei fibromi ad esempio. 

Possono essere assunte in tisane o anche in gemmoderivato, molte donne trovano benefici anche quando sono utilizzate nella pratica della vaporizzazione. Per preparare la tisana o infuso di Lampone puoi versare le foglie in acqua bollente, lasciandole in infusione per circa 7-10 minuti. In seguito filtra il preparato e bevilo tiepido. Puoi utilizzare circa 1 cucchiaio di foglie per ogni tazza (250 ml circa) e bere 2-3 tazze di tisana al giorno. 

Olio di Cocco 

L’olio di cocco può essere utilizzato come lubrificante naturale, può aiutare a contrastare la secchezza vaginale, riduce e lenisce l'infiammazione. Ha proprietà antibatteriche e antifungine, capace di rigenerare le cellule e idratare la mucosa della vagina.

E’ importante leggere attentamente l’etichetta del prodotto per assicurarsi di acquistare un prodotto puro e naturale di preferenza biologico, non raffinato e privo di sostanze chimiche e dannose per la salute.

Tuttavia, l'olio di cocco non è compatibile con i preservativi; gli oli vegetali rendono i preservativi più porosi e fragili. In questo caso, è meglio utilizzare un lubrificante naturale a base d'acqua per evitare il rischio di infezioni sessualmente trasmissibili.

Se questo articolo ti ha interessato e vorresti approfondire uno di questi alleati per la lubrificazione dal punto di vista della Ginecologia Naturale, sono a tua disposizione per una consulenza o per un percorso fatto solo per te.